Il giorno in cui ci siamo definitivamente innamorati del Chino

14 Marzo 2020

14 marzo 1999, siamo alla 25° giornata di campionato e dopo ben quattro giornate, la Fiorentina recupera il suo trascinatore Batistuta, pensando di uscire definitivamente dalla crisi che ha portato i viola a conquistare un solo successo nelle ultime 4 gare.

Tuttavia per i toscani, nonostante il recupero del proprio centravanti, quello al “Penzo” si trasforma in un autentico pomeriggio da incubo. Il Venezia trascinato da un Recoba in stato di grazia si sbarazza degli uomini di Trapattoni con un netto 4-1.

El Chino, in questa gara risulta incontenibile ed a posteriori aumenta i rimpianti di noi tutti che in quei sei mesi abbiamo intravisto le potenzialità di quello che sarebbe potuto essere un autentico fuoriclasse.

La gara si sblocca al ’18, con il numero 11 che con il suo magico sinistro disegna una traiettoria imparabile per Francesco Toldo, il quale non può far altro che ammirare la conclusione dell’uruguagio.

La Fiorentina appare stordita dal vantaggio degli uomini di Novellino, che trovano il raddoppio al ’42 sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’azione parte sempre dal sinistro di Recoba, che mette in mezzo un pallone sul quale si avventa per primo Miceli, il quale risulta essere il più lesto di tutti a vincere un rimpallo e siglare il 2-0.

Il Venezia capisce che è il momento per mandare KO l’avversario e nell’ultima azione del primo tempo è ancora una volta il calciatore in prestito dall’Inter che sfrutta tutta la sua abilità balistica. Perfetta l’esecuzione del “chino” che supera la barriera e batte per la terza volta Toldo.

Nella ripresa la Fiorentina ha un sussulto soltanto nei minuti finali, e sigla la rete del 3-1 con Carmine Esposito che dagli undici metri spiazza Taibi.

Nel finale c’è ancora gloria per Recoba, che ruba il pallone ad un incerto Falcone prima di saltare Toldo e mettere dentro la rete del definitivo 4-1, che regala al Venezia un pomeriggio di gloria ed una vittoria storica contro una delle sette sorelle del campionato.

Ecco la sintesi del match con la tripletta di Recoba:

Change privacy settings