L’emblema di Operazione Nostalgia

lunedì, 2 Marzo 2020

Chi ci segue sin dal principio sa che siamo una realtà abbastanza differente rispetto a tutte le altre.
In questi anni ci siamo emozionati raccontando il nostro calcio, i nostri campioni e i nostri ricordi. 
Abbiamo cercato di far capire ad un’intera generazione che la “nostalgia” è di tutti.

Il calcio e lo sport in generale devono unire, non dividere. 
Il rispetto è un dogma fondamentale di Operazione Nostalgia.
Aggregazione, unione e lealtà sono i valori che quotidianamente cerchiamo di trasmettere a tutta la nostra audience e le migliaia e migliaia di persone, con centinaia di colori e fedi diverse unite sugli spalti dei nostri raduni ne sono l’evidente testimonianza.

Il logo è spesso l’immagine che si tende a collegare più facilmente ad un brand, ad un prodotto e ancor di più per una realtà popolata da più di un milione di persone, deve rispecchiare i suoi valori, nonché gli elementi caratterizzanti.
Nel logo precedente erano presenti 3 elementi distintivi: il pallone, uno stemma e le iniziali di Operazione Nostalgia, ma dentro di noi sentivamo che mancava un pezzo.
In questi anni, tra aneddoti, racconti da brividi sul nostro sito e non ultimo con l’arrivo del nostro magazine, ci siamo resi conto che Operazione Nostalgia aveva bisogno di un quarto elemento caratterizzante: un libro.

Siamo coscienti del fatto che, come ogni logo, possa piacere o non piacere, ma ora ci sentiamo completi, questo libro vedetelo come una sorta di manifesto dove all’interno è racchiusa tutta la nostra passione per il nostro calcio, per i nostri campioni che ci hanno fatto innamorare dello sport più bello del mondo.