Di queste 18 squadre solo una vincerà il campionato degli anni ’90

13 Aprile 2021

E non ce l’abbiamo fatta a resistere. Perdonateci. Saremo degli inguaribili romantici, ma è impossibile resistere alle progressioni di Cleto Polonia, non farsi ammaliare da un tunnel di Mimmo Morfeo o non saltare ancora sulle nostre sedie alle reti di Sandro Tovalieri. E siccome, se state leggendo insieme a noi, siete qui per lo stesso motivo, allora siete nel posto giusto.

Il vernissage proposto dagli anni ’90 ci permette di svariare a 360° in una galleria di opere sportive variegata come non mai. Proprio per questo, attingiamo a piene mani dai colorati spunti che quel decennio ci ha lasciato in eredità. Sono indimenticabili ricordi che ci riportano alla memoria un periodo in cui le squadre italiane monopolizzavano la scena europea, presidiando in ogni stato e forma le tre coppe continentali. E quegli stessi eroi che durante la settimana evangelizzavano in lungo e in largo i quattro cantoni dell’emisfero boreale, durante le domeniche dovevano vedersela con la “provinciale” – utilizziamo le virgolette non a caso – di turno per riportare a casa i due punti e, dal 1994, i tre punti.

Qualcuna delle nostre protagoniste, attualmente, è costretta ad impegnarsi settimanalmente nelle serie minori. Ma il ricordo delle loro prodezze non si affievolirà mai. E, anzi, lo rinverdiamo come si conviene. Perché è giusto così.

La nostra iniziativa di proporre questo campionato – seppur virtuale – vuol testimoniare quanto quel che è stato appena scritto non siano parole vuote o circostanziali. Ed in attesa che squillino le trombe, eccovi un dettagliato elenco delle diciotto regine che se la vedranno a suon di clic per determinare la più amata dai nostalgici. 

ATALANTA 1996-97

Nella nostra selezione d’annate atalantine, senza dubbio quella del campionato post-Euro ’96 rappresenta un vero e proprio distillato di nostalgia. Filippo Inzaghi è il centravanti dei nerazzurri e, per la prima volta nella storia del club, Pippo conclude la sua annata con i galloni di capocannoniere assoluto della Serie A. Un fatto mai accaduto prima. Vorremmo ben vedere, quando alle sue spalle ci sono giocatori del calibro di Sgrò, Lentini e Morfeo a fare il brutto e il cattivo tempo.

Puoi acquistare la t-shirt dell’Atalanta qui:
https://onoriginals.it/products/at-1996-97

BARI 1994-95

Non si può non essere travolti da una vagonata d’amore quando si ripensa alla Bari del 1994-95. Tutto iniziò in una domenica pomeriggio autunnale, in quel di Milano: i Galletti sbancano San Siro con Guerrero e Tovalieri. E dopo il gol del Cobra l’Italia, per la prima volta, ammira il Trenino. Un’esultanza che diventa un trademark ed un carattere distintivo dei ragazzi guidati da Materazzi, i quali portano in alto i colori biancorossi per tutta la Penisola e concludendo il campionato a metà classifica. Oltre ogni più rosea aspettativa. 

Puoi acquistare la t-shirt del Bari qui:
https://onoriginals.it/products/ba-1994-95

BOLOGNA 1997-98

È stata una strenua lotta con la formazione dell’anno successivo con Mazzone in panchina e Signori con il numero dieci sulle spalle. Tuttavia, quando c’è Roberto Baggio sulla cattedra, non si può far altro che ascoltare la lezione del Divino. Anche senza codino, infatti, Roby ha calamitato intorno a sé l’affetto di tutta l’Italia. Con una squadra operaia alle sue spalle, pronta a correre il doppio soltanto per lui, il Bologna è riuscito a gremire – seppur virtualmente – gli spalti del Renato Dall’Ara a livelli che non sono mai più stati raggiunti.

Puoi acquistare la t-shirt del Bologna qui:
https://onoriginals.it/products/bo-1997-98

CAGLIARI 1992-93

Provateci voi a trovare una selezione cagliaritana più splendente e smagliante di questa. Mentre tentate di farlo, vi ricordiamo le prodezze dei sardi guidati – guarda un po’ – da Carlo Mazzone. Torneo concluso al sesto posto e qualificazione in Coppa UEFA. Quando bisognava davvero sudarselo il passaggio in Europa. Tuttavia, viste le premesse, l’obiettivo può considerarsi pienamente nelle corde del collettivo cagliaritano che, all’epoca, vantava in rosa personaggi del calibro di Firicano, Francescoli, Moriero, Pancaro, Pusceddu, Allegri e Oliveira. Oggettivamente, tanta roba.

Puoi acquistare la t-shirt del Cagliari qui:
https://onoriginals.it/products/cag-1992-93

FIORENTINA 1998-99

Ci credemmo davvero tutti quell’anno. Almeno quelli che, alle soglie del millennio, avevano capacità di discernimento. Quella versione della Fiorentina, decisa a recitare finalmente un ruolo da protagonista nel campionato italiano, dopo anni trascorsi ad ammirare Milan e Juventus cucirsi vicendevolmente il tricolore addosso, chiamò in panchina l’artefice dei successi passati dei due club e lo specialista in materia di Scudetti: Giovanni Trapattoni. Con Rui Costa e Batistuta in squadra, insieme a una larga pletora di campioni, la Viola dominò per buona parte dell’anno il torneo. Ma poi Batigol inciampò e… l’incantesimo si spezzò.

Puoi acquistare la t-shirt della Fiorentina, qui:
https://onoriginals.it/products/fi-1998-99

FOGGIA 1991-92

Come La Gioconda esposta al Louvre, l’opera massima di Zeman non poteva non presenziare in questa rassegna dell’eccellenza in salsa nostalgico-calciofila. Sulle ripide salite e vertiginose discese dell’ottovolante rossonero hanno palpitato i cuori dei tifosi pugliesi e le coronarie dei difensori avversari, costretti a tamponare le folate offensive della banda dei Satanelli. L’esperienza del Foggia è indissolubilmente ancorata al ricordo di un calcio sempre più ingiallito dal tempo che passa inesorabile ma che non sfigura anche davanti alle sagome patinate ed ingellate dei tempi moderni.

Puoi acquistare la t-shirt del Foggia, qui:
https://onoriginals.it/products/fg-1991-92