Le pagelle: LaLiga Legends

7 Luglio 2019

Gianluca Zambrotta. Da campione del mondo si trova a dover affrontare due suoi ex compagni di nazionale. Ma quando si gioca a calcio si vuole sempre vincere e Gianluca non si riparmia. VOTO 8 1/2

Fernando Hierro. Questo signore è la storia del Real Madrid non a caso. Con lui in campo i suoi compagni hanno sempre un punto di riferimento chiaro e i fan sugli spalti sanno riconoscere il valore in campo e fuori di quest’uomo. VOTO 9

Edmilson. Il brasiliano campione del mondo è ancora una diga in mezzo in difesa e rende molto difficile il lavoro degli attaccanti di casa. VOTO 8

Capdevila. Uno dei piú informa in campo, stop di classe sulle sventagliate dei compagni, tanta corsa e sforna cross con una facilità disarmante. VOTO 9

Fernando Sanz. Concentrato dall’inizio alla fine, si trova a marcare un cliente scomodo come Chevanton, ma in fin dei conti si comporta bene. Anche per lui sembra che il tempo si sia fermato, la forma fisica è invidiabile. VOTO 8

Gaizka Mendieta. Nonostante un solo anno in Italia parla ancora molto bene la nostra lingua. In campo ha le chiavi del centrocampo e la sua classe strappa tanti applausi dai fan. VOTO 9

Albelda. Sempre pronto a ricevere il passaggio dai compagni e a recuperare palloni in mezzo al campo. VOTO 8

Luis Garcia. La precisione e la visione di gioco dello spagnolo sono un’arma importante per le Legends. A tutto ciò aggiungeteci sempre un’innata eleganza e lo spettacolo è garantito. VOTO 9

Julio Baptista. La bestia fa valere il suo fisico in ogni azione, facendosi strada a suon di spallate e gioco di gambe. Dice addio al calcio in una notte magica, anche senza segnare riesce a emozionare il pubblico sugli spalti. VOTO 9

Predrag Mijatovic. Alla prima azione utile si fa trovare al posto giusto al momento giusto e accompagna la palla in rete per il momentaneo 1-0 delle Legends. VOTO 8 come il numero della sua maglia.

Fernando Morientes. Senza alcun dubbio il migliore il campo. Entra dalla panchina e impiega pochissimo a realizzare il primo dei suoi due goal. È sempre un’emozione vedere giocare il Moro, tanto che i fan gli dedicano dei cori nonostante la rete ai danni della squadra di casa. VOTO 10