I 105 giocatori che hanno partecipato al raduno di Operazione Nostalgia

5 Marzo 2020

Quest’anno, il nostro raduno si terrà sabato 6 giugno al Granillo di Reggio Calabria. Sarà il sesto raduno dopo quelli organizzati a Milano, Roma, Nardò (LE), al Tardini di Parma e al Dino Manuzzi di Cesena.

Fino ad ora, nel corso dei nostri primi cinque raduni, siamo riusciti a coinvolgere quasi 30.000 persone con un percorso che ci rende veramente orgogliosi:

4 settembre 2015: Piazza San Babila, Milano – 500 persone
21 maggio 2016: Ostia, Roma – 2.500 persone
17 giugno 2017: Nardò, Lecce – 4.000 persone
23 giugno 2018: Stadio Tardini, Parma – 8.000 persone
6 luglio 2019: Stadio Manuzzi, Cesena – 12.000 persone

E i giocatori? Quanti e quali giocatori siamo riusciti a coinvolgere?

È arrivato il momento di elencarli tutti, sono ben 105. Abbiamo provato anche a realizzare una Top11, ma non siamo riusciti a pubblicarla perché onestamente era sarebbe uscita fuori una formazione davvero illegale.

In rigoroso ordine alfabetico, ecco tutti i giocatori che hanno partecipato almeno una volta al raduno di Operazione Nostalgia.

Chi, tra questi 105, rivedremo il 6 giugno a Reggio Calabria?
Siete pronti? Iniziamo!

Massimo AGOSTINI

Il Condor ha imperversato nelle aree di rigore di Serie A e B, costituendo un vero e proprio incubo per i difensori di mezza Italia. Ha vissuto le sue migliori annate con le maglie del Cesena e dell’Ancona, riuscendo ad indossare le anche casacche di Roma e Milan. Ha partecipato agli eventi di Roma e, naturalmente, a quello “di casa” del Dino Manuzzi.

David ALBELDA

Il recordman per numero di presenze in Europa con la maglia del Valencia ha preso parte all’incontro tra l’Operazione Nostalgia Stars e La Liga Legends dello scorso anno. Il centrocampista ha collezionato ben 101 presenze nelle competizioni continentali.

ALDAIR

Non solo i tifosi della Roma, ma anche il team di Operazione Nostalgia ha il suo fidatissimo Pluto. La fedeltà, oltre che l’invidiabile forma fisica, fanno imprescindibilmente parte del suo DNA e la medesima fedeltà dimostrata nei confronti dei colori giallorossi ha riservato ai nostri eventi, partecipando a ben tre incontri di Roma, Nardò (LE) e Cesena.

Luca ALTOMARE

L’ex centrocampista di Napoli e Cosenza ha un particolare rapporto d’affetto e d’amicizia con il team di Operazione Nostalgia. Citando Carlo Verdone, possiamo dire che “il sentimento è reciproco”. Dei cinque raduni organizzati, Luca ha “saltato” l’appuntamento solo in occasione del primo meeting, timbrando poi regolarmente il cartellino ogni anno!

José Emilio AMAVISCA

Insieme ai due campionati di Spagna, la Champions League e la Coppa Intercontinentale con il Real Madrid, l’ex centrocampista fra le altre di Racing Santander e Deportivo La Coruña può vantare nel suo palmares anche la partecipazione dello scorso anno in occasione del raduno di Cesena.

Luigi APOLLONI

Una delle colonne della splendida cavalcata del Parma dalla Serie B al tetto d’Europa non poteva non essere presente al raduno del 2018 ospitato allo stadio Ennio Tardini del capoluogo emiliano. In dodici anni con i colori gialloblu addosso ha collezionato oltre trecento presenze in campionato, prendendo parte alla spedizione americana dell’Italia nel 1994.

Faustino ASPRILLA

Uno dei principali simboli del Parma che meglio figurava nel gruppo delle sette sorelle ha fatto il suo trionfale ingresso sul prato del Tardini nel 2018. È stato un idolo in campo e il suo ricordo non è stato affatto scalfito dal tempo che è passato. E la riprova ne è stato il boato del pubblico parmigiano al suo ingresso sul prato verde.

BABÙ

Sebbene ancora oggi scenda in campo ogni domenica alle soglie dei quarant’anni, l’ex attaccante di Salernitana, Venezia e Lecce non ha resistito al richiamo di Nardò del 2017. Fu Zdenek Zeman a volerlo con sé durante la sua esperienza in Campania nel 2001-02 e, da allora, Babù non ha più abbandonato il Belpaese.

Dino BAGGIO

Il re indiscusso della Coppa UEFA – detentore del record assoluto di tre vittorie conseguite nel 1992-93 con la Juventus e due con il Parma nel 1994-95 e nel 1998-99 – ha rincontrato diversi compagni di squadra in occasione del raduno dello stadio Tardini, l’unico raduno a cui ha partecipato. Almeno fino ad ora.

Marco BALLOTTA

Uno dei padri putativi dei raduni nostalgici e come potrebbe essere altrimenti per Nonno Ballotta, una sicurezza sugli album Panini per un buon ventennio, oltreché per il team di Operazione Nostalgia: presente a Roma, Parma e Cesena. Detiene numerosi record di longevità. Impossibile non adorarlo.