Tutte le rose del Mondiale Under-20 del 2005: la rosa dell’Italia era obiettivamente imbarazzante

2 Giugno 2020

COREA DEL SUD

Per un solo gol non viene ripescata come migliore terza. L’unica gioia del mondiale della Corea del Sud nel 2005 rimane la vittoria rocambolesca, maturata tra l’89’ e il 92’, contro la fortissima Nigeria.

Il Mondiale Under 20 del 2005 non è certo una competizione da ricordare per i Faraoni del calcio: l’Egitto è l’unica squadra del suo girone a non dare la gioia di una rete ai propri tifosi. Chiuderà ultimo a zero punti, ma gli egiziani si rifaranno l’anno successivo con la conquista della Coppa d’Africa da parte della nazionale maggiore.

Rosa Corea del Sud

Portieri: Ki-Seok Cha, Sung-ryong Jung, Dae-Ho Kim

Difensori: Tae-Eun Ahn, In-hwan Jung, Jin-kyu Kim, Gang Jin Lee, Yo-Han Lee

Centrocampisti: Ji-hoon Baek, Seung-Min Baek, Kyu-Hwan Hwang, Seung-hyun Lee, Jang-eun Oh, Hee-Chul Park, Jong-jin Park, Hyung-min Shin

Attaccanti: Seung-yong Kim, Keun-ho Lee, Chu-young Park, Young-Rok Shin, Woo-yeon Sim

EGITTO

Il Mondiale Under 20 del 2005 non è certo una competizione da ricordare per i Faraoni del calcio: l’Egitto è l’unica squadra del suo girone a non dare la gioia di una rete ai propri tifosi. Chiuderà ultimo a zero punti, ma gli egiziani si rifaranno l’anno successivo con la conquista della Coppa d’Africa da parte della nazionale maggiore.

Rosa Egitto

Portieri: Ahmed Adel, Hamada Magdy, Amir Tawfik

Difensori: Ahmed Abdul-Hakam, Abdelilah Galal, Ahmed Ghanem, Waleed Kandeel, Mohamed Mahmoud Nano, Islam Siam

Centrocampisti: Ahmed Abdul-Raouf, Hossam Ashour, Amr El Halawany, Abdallah El Said, Ahmed Farag, Ahmed Khalifa, Ahmed Magdy, Abdallah Shahat, Shikabala, Abdelaziz Tawfik

Attaccanti: Ahmed Abdelzaher, Hossam Osama

GERMANIA

La nazionale Under 20 tedesca mette piede in Olanda con grandi aspettative, ma il torneo, sin dal girone eliminatorio, si rivela ostico. La Germania, infatti, non conquista nemmeno il pass diretto per gli ottavi che arriva, comunque, grazie al ripescaggio delle migliori terze. La Mannschaft ha anche delle individualità importanti – vedi Christoph Janker, Nicky Adler e Marvin Matip –ciononostante non riesce a macinare gioco. L’addio al torneo matura, ironia della sorte, nella miglior partita giocata dai tedeschi: il quarto di finale, perso ai supplementari, contro il Brasile.

Rosa Germania

Portieri: René Adler, Erik Domaschke, Philipp Tschauner

Difensori: Francis Banecki, Marvin Compper, Christoph Janker, Marvin Matip, Christopher Reinhard, Marcel Schuon

Centrocampisti: Daniyel Cimen, Christian Gentner, Oliver Hampel, Alexander Huber, Marcell Jansen, Andreas Ottl, Paul Thomik

Attaccanti: Nicky Adler, Thomas Bröker, Michael Delura, Sebastian Freis, Sahr Senesie

GIAPPONE

L’Under 20 della nazionale di calcio più titolata della Asian Football Confederation non va oltre i due pareggi nel girone eliminatorio. Ciononostante conquista la qualificazione agli ottavi. Qui il Marocco, che poi castigherà anche l’Italia, elimina i nipponici. Tra le fila dei Samurai Blu, poco impegnate in quel torneo, due future conoscenze italiane: Takayuki Morimoto (Catania) e Keisuke Honda (Milan).

Rosa Giappone

Portieri: Kenya Matsui, Shusaku Nishikawa, Kaito Yamamoto

Difensori: Masahiko Inoha, Yuzo Kobayashi, Tatsuya Masushima, Hiroki Mizumoto, Tomokazu Nagira, Hokuto Nakamura, Mitsuyuki Yoshihiro

Centrocampisti: Keisuke Funatani, Keisuke Honda, Shingo Hyodo, Akihiro Ienaga, Yohei Kajiyama, Koki Mizuno

Attaccanti: Robert Cullen, Sota Hirayama, Takuya Kokeguchi, Shunsuke Maeda, Takayuki Morimoto