Bayern Monaco-Psg: e se avessero giocato contro 20 anni fa?

7 Aprile 2021

Carsten JANCKER

Meteora del calcio italiano nel biennio a Udine, quando forse la sua carriera aveva già preso la strada del declino. Le sei precedenti stagioni avevano però visto il gigante attaccante tedesco vincere svariati trofei da protagonista con la maglia del Bayern Monaco, tanto da venire considerato erede di Bierhoff all’arrivo in Friuli.

PAULO SERGIO Silvestre do Nascimiento

Campione del mondo ad USA ‘94, beniamino dei tifosi di Leverkusen prima e Roma poi, conquista a suon di gol la chiamata di un top club come il Bayern Monaco che gli permette di giocare – e vincere – la Champions League. Dopo l’ottima esperienza europea torna in patria per chiudere la carriera nelle fila del Bahia.

Roque SANTA CRUZ

Nato a Luque (Paraguay) nel 1981, El Puntero veste la maglia del Bayern dal 1999 al 2007. Nonostante gli svariati infortuni subiti nella sua esperienza tedesca riesce a collezionare più di duecento presenze andando per 51 volte in gol. Oltre alla lunga militanza in Germania vive delle buone annate tra Liga Spagnola e Premier League.

Alexander ZICKLER

Per ben dodici anni al servizio del Bayern Monaco, con cui mette in mostra fin da giovanissimo le sue doti da attaccante di razza. Nel 2005 si trasferisce al Salisburgo, non smettendo di segnare e vincendo per tre volte il campionato austriaco. Chiude la carriera in Austria con la maglia del LASK Linz.

Allenatore – Ottmar HITZFIELD

L’allenatore tedesco più vincente di ogni epoca. Basta questo per descrivere l’enorme carriera da tecnico di Hitzfeld che, tra le altre cose, grazie alla vittoria della Champions League 2001 con il Bayern Monaco è entrato a far parte del ristretto club di allenatori ad aver vinto la massima competizione continentale per club con due squadre diverse, dopo il successo del 1997 sulla panchina del Borussia Dortmund.