Privacy Policy Ma quanto era bella la classifica del Don Balon dei 100 talenti più forti del 2001?

Ma quanto era bella la classifica del Don Balon dei 100 talenti più forti del 2001?

18 Settembre 2021

60. SERHAT Akin (Fenerbahçe)

59. CARLOS MARTINS (Sporting Lisbona)

Credits: Adam Davy/EMPICS via Getty Images

58. Filip TROJAN (Schalke 04)

57. RICARDO COSTA (Porto)

56. Landon DONOVAN (San Jose Earthquakes)

Credits: AP Photo/John Todd, File

Quando si pensa al calcio made in USA, il primo nome che viene in mente è il suo. Miglior marcatore della nazionale a stelle e strisce (a pari merito con Dempsey) e della Major League Soccer. Prova a ripetersi anche in Europa, ma la sua esperienza sarà fugace e non produttiva. Poco male, perché in patria è idolatrato come una leggenda

55. Alexander LUDWIG (Werder Brema)

Credits: City-Press via Getty Images

Centrocampista tedesco pressoché sconosciuto, protagonista di un’interessante parabola discendente: da promessa del Werder e dell’Hertha Berlino, a pacco postale tra le squadre delle serie minori tedesche.

54. LUIS LOURENÇO da Silva (Sporting Lisbona)

21 gol nei prime 52 partita di  campionato con lo Sporting Lisbona, non ancora ventenne. Effettivamente il giocatore di origini angolane sembrava promettere davvero bene. Ecco, però, che la carriera non sarà in grado di mantenersi ad alti livelli. Anzi.

53. Francesco TARANTINO (Athletic Bilbao)

Nonostante il nome italianissimo, Tarantino è un difensore spagnolo con numerose presenze con Numancia, Albacete e Tenerife, che ora milita in Segunda Division B con la maglia del Sestao River, squadra basca. Non sarà l’Athletic Bilbao, la squadra in cui è cresciuto, ma è comunque un ritorno nella terra d’origine.

52. Jeremie ALIADIERE (Arsenal)

51. Luis GATTY RIBEIRO (Blooming)