La Lazio 1993-94: l’anticamera dei successi biancocelesti

1 Marzo 2021

Marco DI VAIO

Altro giovane prodotto della primavera laziale allenata da Mimmo Caso, che sfornò anche Alessandro Nesta, fu un giovane attaccante che i fan di tutta Italia – e non solo – impararono presto a conoscere: Marco Di Vaio. Il giovane attaccante laziale in rampa di lancio, non scese mai in campo, ma ebbe modo di allenarsi con mostri sacri come Gazza, Signori e compagnia cantante, oltre a ricevere i consigli preziosissimi di una leggenda come Dino Zoff.

Alen BOKSIC

Ultimo elemento di questo gruppo estremamente interessante è l’alieno, uno dei giocatori più talentuosi degli anni ’90. Arriva alla Lazio nella sessione autunnale di calciomercato da Campione d’Europa in carica con un’altra maglia biancoceleste, quella del Marsiglia. Viene acquistato per quindici miliardi di lire e delizia il pubblico con moltissimi lampi di genialità, ai quali fanno da contrappeso alcune prestazioni al di sotto della media, le quali però non deragliano il suo treno verso il cuore dei tifosi laziali e del Presidente Cragnotti, da sempre suo più grande estimatore.

Danilo Mariotti