La Lazio 1993-94: l’anticamera dei successi biancocelesti

1 Marzo 2021

Portieri

Luca MARCHEGIANI

Per tutti era Il Conte, per la sua dialettica elegante, lo stile sobrio, oltre che per i capelli biondi ed il fisico longilineo, ma per la Lazio, il portiere Luca Marchegiani ha rappresentato una figura d’eccezionale affidabilità. Arriva dal Torino, con il quale ha appena vinto la Coppa Italia, proprio contro i cugini romanisti ed alla Lazio, Marchegiani si dimostra subito un punto fermo per la rinascita biancoceleste. Nel cuore di tutti i laziali però Marchegiani entra definitivamente il 6 marzo 1994, quando durante il derby di ritorno, neutralizza il calcio di rigore del capitano giallorosso Giuseppe Giannini.

Fernando ORSI

Poteva esserci un numero dodici più sicuro di Nando Orsi? Sicuramente no. Un uomo che ha legato gran parte della sua carriera ai colori laziali e che ha avuto modo di entrare nella grande famiglia Lazio nel 1982 con il pesante fardello di sostituire il grande Felice Pulici. La sua grande tempra e la sua caparbietà gli hanno permesso di conquistare i pali laziali in un momento molto difficile per i capitolini. Orsi arriva alla stagione 1993-94 prontissimo per fare da chioccia al giovane Marchegiani con il quale costituirà fino al 1998 una delle coppie di portieri più affidabili in Italia.